Prestiti Pensionati INPS ed EX INPDAP

Prestiti Pensionati Convenzione INPS 2019

Da poco l’INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale ha emesso la Convenzione in merito ai prestiti per pensionati da erogare attraverso la cessione del quinto della pensione ed ha aggiornato il relativo regolamento: INPS Convenzione 2019

La maggior parte delle Banche ha aderito alla convenzione emessa dall’INPS in funzione del fatto che, grazie a questa, l’operatività è più snella e i tassi controllati.

Quali pensionati possono usufruire della Convenzione INPS 2019?

I Prestiti a Pensionati con la cessione del quinto della pensione possono essere richiesti da tutte le tipologie di pensionati titolari di pensione ad eccezione delle seguenti categorie :

  • assegni e pensioni sociali;
  • invalidità civili;
  • assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità;
  • assegni di sostegno al reddito ( VOCREDVOCOOPVOESO, CRED27, COOP28);
  • assegni al nucleo familiare;
  • pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione;
  • prestazioni di esodo ex art. 4, commi 1-7 ter, legge 28 giugno 2012, n. 92;
  • APE Sociale.

Come funziona la Convenzione INPS 2019?

Per poter richiedere ed ottenere un prestito da pagare attraverso la propria pensione il pensionato deve richiedere presso una qualsiasi sede dell’INPS la propria la comunicazione di cedibilità della pensione che è documento che indica il quinto massimo cedibile in base all’importo della propria pensione.

Se però la l’Istituto Finanziario al quale si richiede il Pensionato ha aderito e firmato la Convenzione INPS il Pensionato non dovrà recarsi a un qualsiasi ufficio dell’INPS in quanto la comunicazione di cedibilità della pensione potrà essere richiesta telematicamente.

Per ricevere un preventivo gratuito e senza impegno di un Prestito in Convenzione INPS Clicca qui

Quanto durano i prestiti in convenzione INPS con Cessione del Quinto?

I prestiti in Convenzione INPS con la cessione quinto pensione posso avere diverse durate ma la durata massima non può superare i 10 anni o le 120 rate.

All’interno del finanziamento compreso nella rata e nel TAEG tasso annuo effettivo globale è prevista una copertura assicurativa per il rischio premorienza del richiedente del prestito e  titolare della pensione dalla quale l’INPS tratterà la rata da versare all’Istituto Finanziario che avrà erogato il prestito.

Quali controlli effettua l’INPS a tutela del Pensionato?

  1. l’Istituto Finanziario sia convenzionato
  2. tutti i costi siano all’interno del contratto
  3. il tasso rientri nei limiti dettati dalla convenzione
  4. la rata indicata nel contratto non superi il quinto massimo cedibile 

Le Banche che hanno aderito alla convenzione hanno fatto riferimento alla circolare emessa dall’INPS in merito agli adempimenti Circolare INPS per gli Intermediari Convenzione INPS 2019

Clicca qui per avere informazioni circa l’importo massimo che si può ottenere con questo tipo di Prestito

Per maggiori informazioni chiamaci al numero verde gratuito anche da cellulari 800 09 05 62 

oppure clicca su questo link Contatti

Per un preventivo senza alcun impegno clicca sul pulsante qui in basso : 

CLICCA QUI PER UN PREVENTIVO GRATUITO E SENZA IMPEGNO